Carlo TORRIANI è nato a Milano e si è laureato in Economia presso l’Università Luigi Bocconi. Compie privatamente studi musicali ed inizia lo studio del canto con Sara Corti Sforni e Maria Luisa Cioni. Dopo aver vinto numerosi premi ed essersi segnalato in vari Concorsi, debutta ne IL TABARRO al Teatro Bonci di Cesena. Si esibisce successivamente come protagonista in TRAVIATA (Germont), RIGOLETTO (Rigoletto), BOHEME (Marcello), NABUCCO (Nabucco), TOSCA (Scarpia), CARMEN (Escamillo), PAGLIACCI (Tonio e Silvio), OTELLO (Jago), DON GIOVANNI (Don Giovanni), CAVALLERIA RUSTICANA (Alfio), LES CONTES D’HOFFMANN (Lindorff, Coppelius, Dapertutto, Miracle), TANCREDI (Orbazzano)….

Resosi conto della sua resa artistica nei personaggi comici, dal 2009 decide di dedicarsi ai ruoli di “buffo” debuttando nello stesso anno come Don Bartolo nel BARBIERE DI SIVIGLIA di Rossini, Schaunard in BOHEME, Dulcamara ne L’ELISIR D’AMORE di Donizetti , Buonafede ne IL MONDO DELLA LUNA di Haydn al Teatro Bonci di Cesena e come don Annibale Pistacchio nel IL CAMPANELLO di Donizetti al Teatro Bellini di Adrano-Catania.

Nel 2010 riprende il don Bartolo rossiniano al Trentino Opera Festival e debutta con lo stesso personaggio nel BARBIERE DI SIVIGLIA di Paisiello al Megaron di Atene, Schaunard in BOHEME al Teatro Cilea di Reggio Calabria a fianco di Amarilli Nizza, Tobia Mill ne LA CAMBIALE DI MATRIMONIO di Rossini e Gasparo in RITA di Donizetti al Teatro Marrucino di Chieti in un dittico donizettiano insieme al CAMPANELLO nel quale riprende i panni di don Annibale.

Nel 2011 si produce per la prima volta in DON PASQUALE in una tournée nel nord Italia cantando in particolare al Teatro Civico di Vercelli, al Teatro Sociale di Biella ed al Teatro Alfieri di Asti, torna poi al Teatro Marrucino di Chieti come conte Almaviva ne LE NOZZE DI FIGARO e come don Bartolo nel BARBIERE DI SIVIGLIA di Paisiello e debutta come don Geronimo ne IL MATRIMONIO SEGRETO al Teatro Bonci di Cesena.

Nel 2012 debutta come don Alfonso in COSI’ FAN TUTTE al Megaron di Atene, come Bruschino padre ne IL SIGNOR BRUSCHINO, come don Bartolo ne LE NOZZE DI FIGARO al Teatro Comunale di Belluno, come Uberto ne LA SERVA PADRONA e come Tracollo in LIVIETTA E TRACOLLO di Pergolesi e come don Tritemio ne IL FILOSOFO DI CAMPAGNA di Galuppi al Teatro Comunale di Belluno.

Al 2013 risalgono i suoi debutti come don Grisobolo ne L’IMPRESARIO IN ANGUSTIE di Cimarosa, il Sagrestano in TOSCA, don Carissimo ne LA DIRINDINA di Domenico Scarlatti al Teatro Accademico di Castelfranco veneto e di Taddeo ne L’ITALIANA IN ALGERI, oltre a riprendere il don Bartolo nel BARBIERE DI SIVIGLIA di Rossini al Teatro San Babila di Milano.

Nel 2014 debutta come protagonista del PIMPINONE al Teatro Accademico di Castelfranco Veneto, come Bénoit ed Alcindoro in BOHEME al Teatro Civico di La Spezia, come don Strabone ne LA VEDOVA INGEGNOSA di Giuseppe Sellitto al Teatro Ventidio Basso di Ascoli Piceno, come protagonista di GIANNI SCHICCHI alla Sala dei Teatini di Piacenza e riprende il don Alfonso di COSI’ FAN TUTTE all’Aphrodyte Opera Festival di Paphos nell’isola di Cipro. Partecipa anche in doppia veste di protagonista e di regista alla prima ripresa mondiale moderna di DROSILLA E NESSO di Leonardo Leo nell’omonimo Festival a San Vito de’ Normanni.

Il 2015 vede Carlo Torriani impegnato nella prima ripresa moderna de L’EMPIO PUNITO di Alessandro Melani e come Leporello ne IL CONVITATO DI PIETRA di Dargomijskij entrambe al Teatro Verdi di Pisa. Poi ripropone Uberto de LA SERVA PADRONA al Festival di musica barocca di Napoli, al Festival dell’Opera da camera di Jesi ed al Mantova Chamber Music Festival. Successivamente partecipa nel ruolo di Molino alla prima mondiale dell ‘opera EL GRECO del compositore greco Hatzinasios al Teatro del Pireo e debutta Leporello nel DON GIOVANNI di Mozart al Teatro Comunale di Belluno prima di essere ancora don Bartolo nel BARBIERE DI SIVIGLIA di Rossini al Saarema Opera Festival di Kuuresare in Estonia ed al Teatro Civico di La Spezia e di debuttare in don Magnifico ne LA CENERENTOLA all’Aphrodite Opera Festival di Paphos. Al teatro Verdi di Pisa è Pasquariello nel DON GIOVANNI TENORIO di Gazzaniga e Ficcanaso nella prima ripresa moderna italiana de IL CONVITATO DI PIETRA di Pacini.

Nel 2016 ha ripreso il PIMPINONE di Albinoni al Festival dell’Opera da camera di Jesi, è tornato all’Aphrodyte Paphos Festival di Cipro come Leporello nel DON GIOVANNI di Mozart ed è stato Bartolo nel BARBIERE di Rossini a Rimini ed al Teatro Curci di Barletta..

Nel 2017 è stato ser Amantio di Nicolao nel GIANNI SCHICCHI al Teatro Verdi di Trieste, prima di riprendere il PIMPINONE al Teatro dell’Opera di SanPietroburgo in un dittico con L’IMPRESARIO DELLE CANARIE di Domenico Sarro e di eseguire all’Auditoriun Audi di Beyrut LA SERVANTE MAITRESSE, versione francese de La serva padrona di Pergolesi.

Attivo ed apprezzato anche come regista, ha curato gli allestimenti di LA BOHEME, CAVALLERIA RUSTICANA, NABUCCO, PAGLIACCI. TOSCA e RIGOLETTO al Teatro Ariberto ed al Teatro Chiesa di Milano e LA SERVA PADRONA e LIVIETTA E TRACOLLO al Teatro del Giardino di Bordighera mentre recentemente è stato regista della prima ripresa moderna di DROSILLA E NESSO di Leonardo Leo al Festival Leonardo Leo a San Vito de’ Normanni, de LA VEDOVA INGEGNOSA di Giuseppe Sellitto, della DIRINDINA di Scarlatti e del PIMPINONE di Albinoni al Teatro Accademico di Castelfranco veneto e de IL FILOSOFO DI CAMPAGNA di Galuppi al Teatro Comunale di Belluno. Questi ultimi spettacoli sono stati filmati e pubblicati in DVD rispettivamente da Dynamic e Bongiovanni.

Carlo TORRIANI ha collaborato con direttori d’orchestra come Stefano Pellegrino, Daniele Agiman, Francesco Ledda, Marco Berdondini, Diego Crovetti, Marco Titotto, Giovanni Bartoli, Joseph Debrincat, Sergio Oliva, Giuseppe Camerlingo, Dariusz Mikulski, Daniele Ferrari, Massimo Taddia, Chrissantos Alisafis, Christian Deliso, Gianluca Martinenghi, Maurizio Zanini, Fabrizio Da Ros, Stefano Giaroli, Carlo Ipata, Ayis Ioannides, Riccardo Doni, Federico Bardazzi, Valter Borin, Matteo Beltrami, Luca Testa…

E con registi come Antonio Petris, Pierluigi Cassano, Paolo Panizza, Mario De Carlo, Alessio Pizzech, Gabriella Medetti, Nicola Zorzi, Pietro Ballo, Vassilios Anastassiou, Giovanna Nocetti, Alberto Paloscia, Eva Buchmann, Lorenzo Mucci, Gianni Gualdoni, Massimo Pezzutti, Gianmaria Romagnoli…

Carlo TORRIANI si è esibito in Italia, Francia, Germania, Austria, Svizzera, Spagna, Belgio, Danimarca, Olanda, Slovenia, Repubblica Ceca, Liechtenstein, Slovacchia, Grecia, Ungheria, Malta, Ucraina, Russia, Romania, Albania, USA, Canada, China, Corea del sud, Taiwan, Australia, Giappone, Estonia, Cipro.